Individuato il nuovo comandante della Municipale. Il sindaco avrebbe già scelto la figura che andrà a sostituire l'ormai ex responsabile del servizio Ivano Berti nominato dirigente nel Comune di Civitavecchia. Il vice Giralico è intanto andato in pensione.

La prossima settimana sarà ufficializzato anche il nome del nuovo responsabile che prenderà servizio da subito. Il 31 luglio scorso Roberto Giralico, vicecomandante in carica, ha salutato anche lui gli uffici di via Gracilia insieme all'agente Massimo Fiorini che si gode da nonno il meritato traguardo della pensione. Un organico ridotto a dieci unità quello della Municipale, quotidianamente impegnato su un territorio che è tra i più vasti della provincia di Frosinone.

Tanta è ora la curiosità di conoscere il nuovo comandante, dopo la breve ma importante esperienza di Ivano Berti che lo scorso marzo, con grande dispiacere per tutti, ha lasciato Veroli e la Ciociaria per un incarico più prestigioso da dirigente a tempo indeterminato nel comune di Civitavecchia. Conclusa la fase delle comunali che aveva bloccato la procedura, il Comune di Veroli si era subito messo alla ricerca di un nuovo responsabile della Polizia locale. Una figura competente per un ruolo di grande responsabilità, in un territorio non facile e particolarmente esteso. Il bando è scaduto qualche giorno fa. «Il comandante è stato individuato –ha dichiarato il primo cittadino Simone Cretaro- nei prossimi giorni sarà comunicato il nominativo».

Nulla è ancora trapelato sul nome, tra gli aspiranti pare ci fosse anche Massimo Belli che però ha già accettato il comando della Municipale di San Salvo. La selezione è avvenuta tramite la valutazione del curriculum. Il sindaco avrebbe quindi incontrato il futuro dirigente che avrà un contratto di lavoro a tempo pieno e determinato. Con apposito decreto sindacale, procederà prossimamente anche alla nomina ufficiale. L'incarico avrà la durata di un anno eventualmente rinnovabile non oltre la scadenza del mandato elettivo di Cretaro.