Un quarantaseienne di Colleferro, con numerosi precedenti penali, è stato arrestato dai carabinieri della compagnia locale con le accuse di stalking e lesioni personali aggravate.
L'arresto è avvenuto nei giorni scorsi dopo la richiesta di aiuto giunta ai militari dell'Arma da parte dell'ex compagna dell'uomo, rimasta ferita durante l'ennesima aggressione subita per futili motivi. Immediato l'intervento dei carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile che hanno interrotto la lite, bloccato l'uomo e soccorso la vittima.

Trasportata in ospedale, la donna è stata giudicata guaribile in quindici giorni di prognosi per un trauma cranico e contusioni multiple. I carabinieri non solo hanno ricostruito l'accaduto, ma hanno anche ricostruito come il quarantaseienne, da circa tre mesi, avesse adottato nei confronti della sua ex compagna atteggiamenti provocatori con insulti, minacce e aggressioni verbali, al punto che la donna è stata costretta a cambiare le proprie abitudini di vita. Così, dopo aver registrato l'escalation di violenze commesse dall'uomo, i carabinieri lo hanno arrestato e posto ai domiciliari. Nell'udienza per direttissima, il giudice ha convalidato l'arresto nei confronti dell'aggressore e, in attesa del giudizio definitivo, è scattato per lui il divieto assoluto di incontrare o comunicare con la donna.