Il parcheggio che si trova nel piazzale antistante la stazione ferroviaria è terra di nessuno. Il degrado è tangibile e visibile e non a causa dei murales sulle pareti che, forse, sono l'unica nota di colore in quel sotterraneo grigio e maleodorante. La situazione già denunciata e segnalata l'estate scorsa, non è cambiata praticamente per niente. Sono state effettuate sporadiche pulizie, ma non sono bastate a mantenere la zona decorosa. Buste piene di rifiuti di tutti i tipi, addirittura vecchi elettrodomestici e stampanti fuori uso. Abiti, bottiglie e cartoni segno della permanenza di clochard e non solo, che hanno scelto questo luogo per vivere e trascorrere la notte. Ma non sono solo i senzatetto a prediligere il parcheggio sotterraneo, ci sono tanti ragazzi, italiani e stranieri, che utilizzano i locali per spacciare, per consumare rapporti sessuali o per sfidarsi con gli skateboard.

«Quello che avrebbe dovuto essere un valore aggiunto per i residenti e soprattutto per i pendolari ha spiegato un commerciante che ha l'attività poco distante è diventato un problema per molti e un luogo di perdizione». Per i pendolari che lasciano l'auto in sosta il timore è sempre quello di trovare qualche ammaccatura sul veicolo, le donne e le ragazze in particolare, se tornano molto tardi evitano di scendere da sole, il timore di essere aggredite c'è nonostante non sia mai accaduto. E in effetti sono stati numerosi gli episodi registrati quest'inverno di auto danneggiate, carrozzeria graffiata e tergicristalli smontati.

«Si leggono cartelli della presenza della videosorveglianza, ma chissà se funzionano. Non ho mai visto un controllo costante - ha sottolineato Alessandro, un pendolare che non conosce orari a causa del suo lavoro - dobbiamo ringraziare le forze dell'ordine che quando possono passano al setaccio l'area spesso con l'ausilio dei cani». L'ascensore è fuori uso, le ragnatele ne coprono la facciata e la sporcizia si è accumulata sulla soglia. In pratica l'area è off limits ai disabili che per accedervi dovrebbero scendere dalle rampe usate dai veicoli che sono decisamente troppo ripide.

I residenti sono esausti: «Non è un posto tranquillo e c'è sempre un gran via vai, almeno lo mantenessero pulito. Ci sono tante coppie che ci passano le serate ma la situazione è davvero degradata» ha commentato una signora. Nonostante le criticità e lo stato di abbandono segnalato più volte sui social e alle autorità competenti, purtroppo la situazione sembra non cambiare. Aumenta l'indignazione dei cittadini e dei pendolari.