Stavano tentando di incassare due vaglia postali circolari dell'importo di 4.900 euro ciascuno nell'ufficio postale di Tecchiena, ad Alatri. Ieri, a conclusione di accertamenti e verifiche, i militari del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale Carabinieri di Frosinone e quelli della Compagnia di Alatri, unitamente al personale della Tenenza della Guardia di Finanza di Fiuggi hanno dato esecuzione al decreto di sequestro preventivo a carico di tre campani, già denunciati in stato di libertà poiché ritenute responsabili del reato di riciclaggio in concorso. Nei guai A.A. 30 anni, F.A. 40anni e G. G. 26 anni.

Secondo le accuse i tre, pur risultando nullatenenti muovevano grosse somme di denaro provento di attività illecite e, considerata la contiguità delle persone controllate al clan Contini di Napoli. Soldi che sarebbero stati destinati ai sodali per il favoreggiamento di latitanti e per le spese giudiziarie dei detenuti. Il provvedimento è l'esito dell'attività investigativa, avviata dai carabinieri il 6 luglio scorso quando A.A.e  F.A. sono stati identificati e controllati mentre stavano tentando di incassare due vaglia postali circolari dell'importo di 4.900 euro.

I successivi accertamenti, effettuati in collaborazione con personale della Guardia di Finanza di Fiuggi sui vaglia postali, facevano emergere che gli stessi erano stati emessi da un Ufficio Postale di Napoli con beneficiario A.A. e tratti su un conto corrente postale intestato al G.G., che, da accertamenti eseguiti, pur risultando disoccupato, negli ultimi giorni aveva fatto registrare sul proprio conto corrente una movimentazione di denaro di circa 100.000 euro.