Una città che si è svegliata tra le lacrime. Ieri mattina a Pontecorvo non c'era voglia di parlare, di ridere o di scherzare, l'atmosfera era cupa e triste. Un paese completamente avvolto dal dolore: davanti agli occhi scorrevano le immagini delle tragedie che, in poco più 48 ore, hanno strappato all'affetto di tutti due trentenni: Roberto Sandirocco e Fabio Zonfrilli. Una sequenza di morte inimmaginabile e sconvolgente.

E oggi pomeriggio Pontecorvo si troverà a rendere l'ultimo omaggio a Fabio, giovane sempre solare, positivo, amante dello sport, educato e amato da tutti, che giovedì sera ha perso la vita in un tragico incidente stradale in via Melfi solo un'oretta dopo il funerale di Roberto.

I messaggi degli amici
Sono stati tanti i messaggi in memoria del giovane Fabio che nelle ultime ore hanno affollato i social Molti i ricordi di chi lo conosceva personalmente che ha sottolineato l'educazione, il rispetto, la disponibilità di un ragazzo amato dagli amici e apprezzato dagli adulti. Un giovane campione nello sport e nella vita che era l'amico di tutti. «Riposa in pace dolce Angelo, non ci sono parole solo tanto dolore» è uno dei tanti messaggi di cordoglio e di ricordo.

Il lutto cittadino a Pontecorvo
L'amministrazione ha già proclamato il lutto cittadino per oggi pomeriggio quando, alle 17, si svolgeranno i funerali nella basilica cattedrale di San Bartolomeo.
Ma questo incidente ha sconvolto anche un'altra comunità, quella di San Giovanni Incarico dove Zonfrilli aveva giocato nella squadra di calcio.

Dolore a San Giovanni Incarico
Il sindaco Paolo Fallone insieme all'amministrazione ha immediatamente disposto la sospensione di tutte le manifestazioni estive per le giornate di ieri e oggi. «La maglia numero 10 e la fascia di capitano a rappresentare un paese che non era il tuo ma che ti ha accolto e dove passavi la maggior parte del tuo tempo insieme agli amici - hanno ricordato dall'amministrazione di San Giovanni - Un ragazzo educato e rispettoso sia dentro che fuori dal campo, da vero capitano di vita. Un amico, vero e solare, pronto ad essere presente in ogni circostanza. T

utto questo è quanto Fabio ha dimostrato di essere attraverso il suo sorriso ed è quello che oggi tutti gli amici ricordano con affetto. Il silenzio che ora c'è nel nostro paese urla forte il bene che ogni persona che ti ha conosciuto prova per te. Con questo silenzio vogliamo ricordarti così, nostro capitano, abbracciando i tuoi familiari, la tua fidanzata e tutti coloro che ora ti sognano giocare in quel campo di calcio celestiale, dove sicuramente sarai il nostro numero 10».
E anche la società calcistica Asd San Giovanni Incarico ha voluto rendere omaggio a Zonfrilli: «Noi perdiamo un amico, un fratello, un campione dentro e fuori dal campo». Per questo motivo è stato annunciato che «da oggi la maglia numero 10 verrà ritirata. Sarà tua per sempre».

Le confraternite
Le confraternite di Pontecorvo ribadiscono: «La nostra città sta vivendo un dramma dopo l'altro. Ci hanno lasciato due giovani ragazzi nel fiore della vita. Non sappiamo dare risposte e, non abbiamo parole consolatrici che possano alleviare il dolore atroce di parenti e amici, possiamo solo stringerli, abbracciarli fortemente e pregare il Signore affinché accolga Roberto e Fabio in paradiso e vegli su quanti oggi ne piangono la scomparsa»