In arrivo ben 170 pali della luce per illuminare l'area industriale. Finalmente dopo anni, e soprattutto dopo le polemiche dei lavoratori che escono al buio dallo stabilimento Fca, arriverà la pubblica illuminazione sull'anello di corso Agnelli, precisamente intorno allo stabilimento Fca di Piedimonte. Presto inizieranno il lavori, ieri mattina il sindaco di Piedimonte, Gioacchino Ferdinandi, ha effettuato un sopralluogo nell'area insieme ai tecnici dell'Astral. È tornato subito al lavoro dopo la decisione del Riesame e il conseguente reintegro nel ruolo di primo cittadino.

Parole e azioni dopo la "reintegra"
«Per riavviare l'attività amministrativa un'opera pubblica attesa da anni», le prime parole di Ferdinandi nell'illustrare quanto verrà fatto per l'area industriale pedemontana. Si tratta di un intervento di 400.000 euro che vedrà l'installazione di 170 corpi illuminanti. I lavori dovranno partire ad agosto.

«Un'altra opera pubblica per Piedimonte - continua Ferdinandi - Finalmente dopo quarant'anni dalla realizzazione dello stabilimento Fca corso Agnelli sarà illuminato. La strada provinciale 281, oggi di competenza Astral, avrà un impianto di illuminazione di circa 170 corpi illuminanti per il valore di 400.000 euro». Un intervento che prosegue l'opera di adeguamento dell'area circostante lo stabilimento e l'area industriale. «Si tratta di un'importante opera strategica - evidenzia il sindaco - dopo la realizzazione del Gate 0, del valore di 500.000 euro, a fine agosto inizieranno i lavori per la realizzazione della pubblica illuminazione».

Ma non solo, fari puntati anche alle altre strade dell'area: la 152 e 276. «Con i tecnici Astral - conclude - abbiamo fatto un sopralluogo anche su altre due strade per quanto concerne le opere di manutenzione straordinaria ed eventuali progetti per opere pubbliche: a breve partiranno i lavori. L'attività amministrativa, nonostante il calore di questi giorni, continua in maniera operativa e serrata»