Ladre di gelato finiscono nei guai. Non resistono alla tentazione di occultare e poi "far sparire" due vaschette di gelato da un'attività di Piedimonte San Germano. Ma il proprietario segnala tutto ai carabinieri che le rintracciano e le denunciano per furto aggravato. Corpo del reato: le vaschette ormai vuote.

Ironia a parte, a finire nei guai sono state due ragazze di 23 anni, una di Piedimonte San Germano e l'altra di Mondragone (entrambe di etnia rom) che, forse per goliardia o forse solo per golosità, hanno deciso di sottrarre ad una nota gelateria due vaschette. Il titolare, non trovando più i contenitori appena sistemati, ne ha segnalato la sottrazione ai carabinieri: con una rapida attività investigativa i militari sono risaliti alle due ragazze con il debole per il gelato. E nei loro confronti è scatta una denuncia a piede libero per aver sottratto indebitamente le vaschette dall'espositore.

I controlli
Territorio blindato nel weekend. I carabinieri della Compagnia di Cassino, agli ordini del capitano Ivan Mastromanno - su disposizione del Comando provinciale, agli ordini del colonnello Cagnazzo - hanno rafforzato i controlli nel fine settimana su tutto il territorio, segnalando un diciannovenne di Cassino trovato in possesso di una dose di hashish e a Sant'Elia un altro ragazzo di Cassino di 21 anni, sempre per possesso di una dose della stessa sostanza. La droga è stata sequestrata.