Tutto pronto per la ripartenza dei parcheggi a pagamento. Nella giornata di mercoledì il sindaco Enzo Salera insieme all'assessore alla polizia locale Barbara Alifuoco, al segretario comunale Rita Riccio e al dirigente della stazione unica appaltante presso la provincia di Frosinone Ivan Di Legge ha incontrato i vertici della "Publiparking", la società risultata prima a seguito del bando varato dall'ex amministrazione D'Alessandro.

Dunque nei prossimi giorni la segretaria comunale Rita Riccio dovrebbe provvedere all'assegnazione del bando proprio alla "Publiparking". Ma i parcheggi a pagamento torneranno solo dopo l'estate. Una volta fatta l'aggiudicazione probabilmente già in giornata o al massimo la prossima settimana bisognerà aspettare 35 giorni per eventuali ricorsi. Si arriva dunque in pieno agosto, pertanto considerando tale circostanza è facile immaginare che tutto slitterà a settembre, a meno che non arrivi qualche ricorso e, a seguire, la sospensiva del Tar.

E c'è anche un'altrà novità. Ovvero: gli ausiliari del traffico potrebbero avere a breve nuovi poteri di fare multe nel caso di divieto di sosta, lo prevede un emendamento del Pd al Codice della Strada, su cui la maggioranza si è espressa a favore, ma manca ancora l'ok definitivo. Gli ausiliari potranno quindi fare multe nell'area indicata dal Comune come area di sosta a pagamento e ciò per Cassino sarebbe una manna dal cielo vista la carenza di organico dei vigili urbani.

Per i cittadini invece arriveranno certamente i rincari previsti dal bando: penalizzati sia i non residenti che i residenti. E intanto Enzo Valente dell'Ugl va all'attacco: «Nonostante le continue sollecitazioni, Salera si è ben guardato di incontrare le parti sociali. Ad oggi non sappiamo quali saranno le condizioni d'impiego e vogliamo ribadire che quanto era scritto nel bando venga rispettato. Torno a chiedere al sindaco di incontrare le organizzazioni sindacali e fare chiarezza sull'iter del bando».