Viene chiamata "porta Pax" per la sua scritta sovrastante, in realtà è conosciuto anche come l'ingresso del Pellegrino.
Anticamente è proprio lì in quella prima istantanea che si fissa nella mente di chi imbocca la salita per entrare nelmonastero -chei monaciaccoglievano i pellegrini che seguivano il sentiero dalla città sottostante. È esattamente l'entrata originaria di Montecassino e risale al periodo medievale. È una delle parti antiche del cenobio al pari della cella di San Benedetto, sopravvissuta alle distruzioni dell'abbazia.

Da quel portone uscirono anche i monaci e i civili che si erano rifugiati nella parte bassa del monastero e che, in tal modo, poterono salvarsi dal bombardamento aereo del 1944. Molti altri, invece, morirono sotto le bombe. Si sente il profumo dei secoli in questa porzione di monastero fondato dal Patriarca ma quel pavimento, ora, va salvato. Per non lasciarlo deperire sotto i colpi del tempo. E regalare la sua bellezza anche alle future generazioni. E l'abbazia ha ideato, così, una speciale iniziativa. Lo ha fatto nel giorno della festa di San Benedetto, l'11 luglio, dando il via a una campagna di raccolta fondi "Adot ta un sampietrino" per sostenere i lavori di manutenzione dell'"antico ingresso Pax".

Nel 529 San Benedetto scelse questa montagna per costruire un monastero che avrebbe ospitato lui e i monaci che lo avevano seguito da Subiaco. Ogni giorno migliaia di visitatori di tutto il mondo varcano la soglia dell'abbazia. All'arrivo la grande scritta "Pax" accoglie tutti ma attualmente la pavimentazione dell'antico ingresso è minacciata dall'avanzare del tempo e dalla mancanza di fondi pubblici. Nel piazzale antistante il portone, simbolo del monastero, è, infatti, ben visibile un rigonfiamento e uno scollamento dei sampietrini causati da danni interni. Ciò rende quel tratto di pavimentazione non praticabile e bisognoso di un piccolo programma dimanutenzione architettonica.

L'obiettivo da raggiungere per la campagna di manutenzione architettonica della pavimentazione è di 15.000 euro.
Ciò che la guerra e la follia umana non sono riuscite a distruggere con le bombe, nondeveperire orasottol'avanza re del tempo. Le donazioni sono possibili attraverso la piattaforma di crowdfunding www.sociallendingitalia.net.Ora servono solo "angeli" pronti a sostenere la... storia.