Durante l'ordinario controllo del territorio, intorno alle ore 02,00 della scorsa nottata, è giunta una richiesta di intervento nei pressi di un'attività commerciale specializzata nella vendita di materiale termoidraulico. A chiamare la locale sala operativa è la stessa titolare dell'azienda che abitante al piano  superiore del locale avverte dei rumori che la insospettiscono tanto da richiedere l'intervento delle volanti.

Tempestivo l'intervento delle pattuglie del reparto volanti che in brevissimo tempo sono sul luogo e intercettano due individui, fratelli, entrambi pluripregiudicati, uno 46 enne l'altro 38enne, intenti a fuggire per le vie limitrofe scavalcando una recinzione. Da un'attenta osservazione dei luoghi gli agenti scovano la refurtiva, condizionatori per ambienti che i malviventi avevano abbandonato quando ormai si sono visti braccati.

La proprietaria dell'esercizio commerciale che dopo aver sentito i rumori si era affacciata sul terrazzo dell'abitazione ha riconosciuto inequivocabilmente sia gli autori del furto sia i climatizzatori asportati. Per i due fratelli residenti nel capoluogo ma con un divieto di dimora dallo stesso capoluogo è scattato l'arresto in flagranza.