La bonifica nel quartiere San Bartolomeo è ormai quasi ultimata: dopo dieci giorni di intenso lavoro, gli operai della manutenzione hanno "rimesso a nuovo" la periferia-simbolo della città.

«Come avevamo promesso -spiega il sindaco Enzo Salera in una nota- è iniziato la scorsa settimana il lungo lavoro per riportare il decoro nella nostra città. Siamo partiti dalle periferie, in particolare a San Bartolomeo, dove abbiamo dato un primo importante segnale di pulizia in un quartiere abbandonato da anni. Ma le emergenze sono tante e abbiamo lavorato per pulire sia il centro città, in particolare sotto i portici, sia l'ingresso della nostra città.Sappiamo bene che questa dovrebbe essere solo normale amministrazione e non dovrebbe creare notizia. E sappiamo bene che è solo l'inizio e sono tanti i quartieri che attendono i primi interventi urgenti che avverranno nelle prossime settimane, ma ci teniamo a raccontare man mano i piccoli ma importanti cambiamenti che avverranno a Cassino. Perchè se migliora il decoro della nostra città conclude il primo cittadino miglioriamo un po' tutti noi e migliora la qualità della vita».

Ma gli interventi non terminano qui. L'assessore alla manutenzione Emiliano Venturi difatti argomenta: «Abbiamo ormai quasi ultimato gli interventi a San Bartolomeo e abbiamo volutamente iniziato l'opera di bonifica in quello che è uno dei quartieri-simbolo. Ma non dimentichiamo le periferie: difatti nei prossimi giorni gli interventi proseguiranno prima a Sant'Angelo e poi a Caira intervallati da alcuni interventi mirati nella zona di piazza Restagno, viale Europa e in via Secondino Pagano».