Riqualificazione e nuova distribuzione delle aree cimiteriali, modifiche necessarie per sfruttare meglio gli spazi. Si tratta di un intervento di circa 200 mila euro. La giunta ha approvato la variante al progetto il cui iter era iniziato nel settembre 2012. Quando era stato approvato il piano di riqualificazione e nuova distribuzione delle aree cimiteriali a cui erano seguiti, nell'ottobre dello stesso anno, il progetto preliminare.

A seguire nel settembre 2013 si era avuto l'incarico per la progettazione definitiva (primo stralcio), degli interventi relativi al blocco loculi tipologia qs2 e ai blocchi loculi tipologia cb3 cb4-cb5 di dieci loculi ciascuno. Il progetto esecutivo era stato invece approvato nel 2014. «È stato necessario rivedere il progetto -ha spiegato il sindaco Enzo Perciballi- per meglio utilizzare gli spazi all'interno del civico cimitero. Soprattutto per quanto riguarda le cappelle era stata prevista la realizzazione di loculi al loro interno su due lati consecutivi, a formare una "l".
Con la conseguenza che il tipico altarino all'interno, invece di trovarsi di fronte alla porta d'ingresso, andava a finire su uno dei due lati».

«Abbiamo ritenuto necessario -prosegue il sindaco- riportare la dislocazione dei loculi nelle nuove cappelle da realizzare allo schema classico adottato in passato. Quindi gli altarini sono tornati sulla parete frontale all'ingresso e i loculi nelle pareti laterali. Ma soprattutto, nonostante siano trascorsi diversi anni dalla precedente progettazione, abbiamo deciso di lasciare invariati i costi delle concessioni e i prezzi di realizzazione. Abbiamo dato disposizione all'ufficio di approntare il progetto esecutivo a cui seguirà il bando per la gara d'appalto»