Nella mattinata odierna, a Morolo, i Carabinieri della locale Stazione hanno denunciato  per "maltrattamenti in famiglia continuati e violazione del divieto di avvicinamento", un 32enne di Morolo, già censito per maltrattamenti in famiglia, percosse e danneggiamento. I militari operanti hanno raccolto diversi elementi di colpevolezza nei confronti del giovane che, la scorsa notte, in evidente stato di alterazione psico-fisica si è recato presso l'abitazione dei genitori, ingiuriandoli, minacciandoli e danneggiando anche delle suppellettili. Al 32enne, già tratto in arresto lo scorso 26 giugno 2019 per maltrattamenti in famiglia sempre nei confronti dei genitori, l'Autorità Giudiziaria aveva imposto di non avvicinarsi presso la loro abitazione.