Invia un lungo audio poco prima dell'ora di pranzo ai contatti della sua rubrica telefonica. Ci sono familiari, amici, colleghi. Tutti ascoltano quelle parole, quello sfogo. E temono il peggio. «Non ce la faccio più». Lo ripete più volte nel suo sfogo. Preoccupati amici e familiari lo contattano ma non risponde.

I fatti
Iniziano a cercarlo e nel frattempo contattano le forze dell'ordine. Poco dopo, il militare dell'aeronautica, viene rintracciato a Corso della Repubblica a Frosinone. Immediatamente sul posto sono arrivati carabinieri, polizia e vigili del fuoco. I militari sono riusciti a farlo desistere. Intanto il posto è stato raggiunto anche da diversi cittadini, richiamati anche dall'arrivo dei soccorsi. Hanno temuto il peggio alla vista dell'uomo vicino alle terrazze. Ma fortunatamente le forze dell'ordine sono riuscite a fermarlo.

Sono stati a parlare con lui diverso tempo. Insieme a loro i familiari che hanno tentato di calmarlo, di tranquillizzarlo. Sono riusciti, quindi, a farlo desistere ed è stato così poi accompagnato in ospedale per gli accertamenti del caso. I familiari e gli amici del militare dell'aeronautica, che si sono spaventati tantissimo appena hanno ricevuto e ascoltato l'audio, hanno tirato un sospiro di sollievo.