Dissesto idrogeologico, sono iniziati i lavori di messa in sicurezza del costone che da San Leucio percorre via Passeggiata San Giuseppe. Per il progetto, il Comune ha già ottenuto dalla Regione un finanziamento di un milione e mezzo di euro.

«Dopo la fase della progettazione –ha dichiarato il sindaco Simone Cretaro- sono partiti anche i lavori». Sono stati già eseguiti tutti gli iter di verifica preliminare prima di procedere all'affidamento degli incarichi ai vari professionisti. Lo scorso dicembre era stata approvata la graduatoria delle progettualità presentate dagli enti locali per la realizzazione di interventi di messa in sicurezza di territori esposti ad erosione e difesa del suolo. L'amministrazione Cretaro aveva ottenuto i fondi per rimuovere una situazioni di pericolo che da anni interessa la zona più elevata del centro storico, a ridosso della provinciale per Alatri che, nel tratto urbano, è individuata come Passeggiata San Giuseppe.

«Si tratta di un rilevante finanziamento -ha ricordato l'assessore ai lavori pubblici Augusto Simonelli- grazie al quale andremo a risolvere problematiche annose». La zona dal punto di vista geologico è attraversata da una faglia stratigrafica che è segnalata. Tra il 2004 e il 2005 si sono verificati fenomeni di caduta massi a San Leucio, nella parte di costone che parte dalla Rocca e prosegue lungo il versante che affaccia verso Passeggiata San Giuseppe (zona vecchio ospedale).

«Stiamo investendo con una programmazione di medio-lungo termine efficace sulla prevenzione che è fondamentale -ha concluso l'assessore Simonelli- è necessario aumentare il livello di sicurezza in termini di difesa del suolo, già messo a rischio dall'erosione e da altri agenti atmosferici difficilmente controllabili. Il nostro impegno per salvaguardare il territorio sarà massimo»