Balle di fieno a fuoco all'alba a Ferentino: danni, fumo e disagi. E non è un caso isolato in città quello accaduto ieri mattina nel quartiere Tofe, in zona Colle Castello. Sono andate in fumo una cinquantina di rotoballe di fieno, di conseguenza una fitta cappa bianca accompagnata dall'aria irrespirabile, ha avvolto una vasta area e non è stato un buon risveglio per gli abitanti del luogo, alcuni costretti ad uscire di casa di buon'ora dopo che sono stati svegliati dall'odore acre. Il rogo sarebbe divampato intorno alle 5 e alle 8 erano ancora all'opera i vigili del fuoco, sul posto anche i carabinieri che indagano su quanto accaduto.

Negli ultimi giorni a Ferentino c'è stato più di un incendio di balle di fieno, il che insospettisce alquanto. I pompieri oltre al quartiere Tofe sono intervenuti ultimamente in contrada Montecchie, in zona Bonifica e altrove. Sempre per incendi di balloni di fieno, per cui è lecito azzardare qualche ipotesi.

Non è da escludere quella del dispetto, anche perché l'autocombustione potrebbe avvenire, molto raramente, nel caso in cui il fieno fosse coperto da teli di plastica. A meno che non si tratti di un piromane del fieno. Saranno le forze dell'ordine a dare una risposta a margine degli accertamenti.

E comunque quest'ultimo inconveniente non fa altro che inasprire le proteste dei cittadini, perché alla fine a rimetterci è l'ambiente e la salute della gente. Non è un periodo particolarmente tranquillo per i cittadini di Ferentino in fatto ambientale. Il fumo scaturito dall'incendio alla Mecoris di Frosinone, ha raggiunto anche alcuni quartieri di Ferentino (quelli più a sud al confine con il capoluogo).

In aggiunta ci si mettono i focherelli dei contadini all'alba (a dispetto dell'ordinanza sindacale che li vieta), il cui fumo s'insinua delle stanze delle case di questi tempi con le finestre aperte per il caldo e l'afa, sicché tutto ciò non fa altro che "accendere" le proteste della gente costretta a convivere col fumo e i cattivi odori. Ora, come se non bastasse, è la volta del fieno che arde.