Nazionale - Uno schianto fatale a bordo di quella moto che tanto amava. E' morto così, durante una gita con gli amici, Cirstiano P., 49 anni di Mirandola. La tragedia intorno alle 15 di ieri lungo la strada statale 42 che dal Tonale porta a Vermiglio (Trento).

La moto a bordo della quale viaggiava Cristiano P. ha improvvisamente perso aderenza nella leggera discesa. Una curva fatale poi lo schianto, violento, contro il guard-rail. Da chiarire perché il centauro abbia perso il controllo del mezzo, prima di finire contro la protezione metallica. Per la vittima non c'è stato nulla da fare. Con lui c'era una comitiva di appassionati di moto che aveva approfittato del sole per una gita.

La macchina dei soccorsi si è subito attivata, allertata dagli amici della vittima. Ma l'allarme, seppur tempestivo, si è rivelato inutile. La caduta e l'impatto sono stati troppo violenti. Da Trento si è levato in volo l'elicottero dei pompieri permanenti con a bordo l'equipe sanitaria e il medico rianimatore. Nel frattempo, sul posto, sono arrivate l'ambulanza e i vigili del fuoco volontari di Vermiglio, che sono abilitati anche ad eseguire il massaggio cardiaco.

E' stata tentata la rianimazione ma le ferite di Cristiano P. erano troppo gravi, è morto praticamente sul colpo. E così, quella che doveva essere una giornata spensierata con gli amici, si è trasformata in una tragedia.