Ha sfidato l'afa e le temperature elevate per andare a portare i fiori sulla tomba dei suoi cari. Un'abitudine domenicale che non può essere saltata da una simpatica ottantenne di Cassino. Ha parcheggiato la sua auto proprio di fronte all'ingresso del camposanto a San Bartolomeo, ha preso dalla borsetta il denaro sufficiente per acquistare i fiori e ha deciso di lasciarla in macchina per paura di essere derubata mentre ripuliva le lapidi.

È entrata con il suo fascio di fiori ma quando è uscita ha avuto una bruttissima sorpresa. I vetri della sua auto erano stati frantumati e dall'abitacolo mancava la sua borsetta che conteneva oltre al denaro, tutti i documenti, foto molto importanti di familiari e il telefono.

Erano da poco passate le 12.30. La donna ha chiesto aiuto e sul posto sono intervenuti gli agenti del Commissariato che hanno raccolto la sua denuncia. Non è, purtroppo, il primo episodio del genere che si registra davanti ai cimiteri, sia di Cassino che delle frazioni limitrofe. E ora i cittadini chiedono a gran voce la videosorveglianza.