I colori, le risate dei bambini, il chiacchiericcio delle di persone sedute ai tavoli del Parco Matusa: tutto avvolto dai profumi e dalle fragranze delle oltre duemila pizze impastate per il Pizza Village, la tre-giorni partita ieri sera all'Arena Matusa Festival. Tre giorni di pizza, pizza e ancora pizza, di tutti i tipi e per tutti i gusti.

A impastare i panetti dell'italiana più desiderata al mondo sono i pizzaioli selezionati dalla più importante e prestigiosa azienda agrolimentare della nostra provincia: la Polselli di Arce.
Nelle pizze dell'Arena Matusa Festival, oltre all'eccellenza delle farine Polselli e delle mozzarelle di Francia Latticini, c'è tutta la maestria di chi, in questa antica arte mette cuore, passione, esperienza.

L'Arena Matusa Festival, come sta già accadendo da settimane, ha reso ancora una volta il Parco il cuore pulsante di una città che, fino all'apertura del Festival, non vantava punti di ritrovo e aggregazione così importanti. E in queste calde sere d'estate i frusinati, e non solo loro, non rinunciano agli eventi in programma. Ieri sera sono stati in tantissimi a degustare le strepitose pizze cotte a legna (il ticket da cinque euro dà diritto a quattro tranci che si possono scegliere all'interno del circuito) accompagnandole con un buon boccale di birra erogata al centro del parco da due chioschi brandizzati. Il resto lo ha fatto "Daniele si nasce" che, con la sua voce straordinaria, ha dato vita al repertorio del "Re dei sorcini", Renato Zero.

Stasera si replica con la tribute band di Vasco Rossi "Siamo solo noi" e ovviamente tanta, tantissima pizza. 

Per tutte le info è possibile consultare il sito ufficiale di Arena Matusa Festival