È morto l'avvocato Beniamino Zompa, 64 anni, di Ceccano. Trovato senza vita, impiccato nella sua abitazione di via Santo Stefano, in pieno centro storico. Una tragedia che ha destato dolore e sconcerto in tutte le persone che conoscevano il noto avvocato del foro di Frosinone. A trovare il corpo dell'avvocato Zompa è stato il fratello, ieri pomeriggio intorno alle 16.30.

La ricostruzione
Viveva da solo nella sua casa. Dedito al suo lavoro, aveva lo studio in piazza Caduti di via Fani, a Frosinone. Sempre cordiale, socievole. Una persona molto conosciuta. Il gesto che ha compiuto tra la giornata di lunedì e ieri è inspiegabile per tutti. La notizia si è diffusa nella serata di ieri. 

Il fratello, dato che non riusciva ad avere più notizie di lui, ha raggiunto la sua abitazione. Lì la drammatica scoperta. Immediatamente ha contattato i soccorsi. Sul posto sono arrivati gli operatori del 118, ma per Zompa non c'era ormai più nulla da fare. La salma è stata portata nell'obitorio dell'ospedale "Fabrizio Spaziani" del capoluogo. Sul posto sono arrivati, inoltre, i carabinieri per i rilievi di rito come da prassi in queste circostanze.

Il dolore e lo sconcerto
Una notizia che ha destato grande sconcerto. Come accade spesso dopo queste tragedie, tanti i commenti sui social. In molti lo ricordano con grande affetto, increduli per l'accaduto. Non si esclude che abbia compiuto l'estremo gesto lunedì pomeriggio o sera. In mattinata era al tribunale di Frosinone. Ma non sarebbe stato visto, invece, alla processione in serata in onore del patrono di Ceccano, San Giovanni Battista. Sempre presente, infatti, alle celebrazioni in onore del patrono. Sconvolti, oltre ai familiari, anche i colleghi di lavoro e tutte le persone che lo conoscevano.