Tra le tante bellezze che i pellegrini del cammino di San Benedetto possono ammirare, lungo i 300 chilometri di tragitto, c'è sicuramente l'Arco di Trevi. L'imponente struttura, composta da blocchi di pietra calcarea locale, sovrapposti e innestati tra loro senza calce, fu realizzata nel III secolo A.c. e di fatto delimita i territori dominati, in epoca preromana, dalle popolazioni degli Equi e da quelle degli Ernici.

Tra le varie ipotesi c'è quella secondo cui l'opera costituiva un limite territoriale, ovvero di una dogana romana. L'opera posta nel bosco, al confine con Guarcino, stupisce i sempre più numerosi pellegrini che non possono far altro che immortale questa costruzione con una foto ricordo che più storica non si può.(m .c )