Durante l'ordinario controllo del territorio gli uomini della squadra volante del capoluogo, intensificando i controlli alle persone sottoposte agli arresti domiciliari, nel perlustrare le zone più a rischio, hanno individuato un pluripregiudicato, sovente attenzionato proprio perché inosservante della misura restrittiva, all'interno di una palazzina, conosciuta come zona di spaccio.

Lo stesso, noto agli operatori della volante, era sottoposto alla detenzione domiciliare per reati specifici concernenti prettamente la natura predatoria e lo spaccio di sostanze stupefacenti. Il 38enne del capoluogo, tratto in arresto nell'immediatezza dell'accaduto, ha opposto resistenza. Dovrà rispondere alle accuse di evasione e resistenza a pubblico ufficiale.