Ieri pomeriggio ad Anagni i carabinieri della locale Stazione, a conclusione di un'attività investigativa, hanno deferito in stato di libertà un 51enne residente in un paese limitrofo ed incensurato, in quanto resosi responsabile di "furto aggravato".

Le indagini, scaturite da una denuncia di furto presentata lo scorso 4 giugno da un dipendente di una nota azienda del luogo, consentivano di raccogliere univoci e concordanti elementi di colpevolezza (mediante acquisizione di immagini da apparati di videosorveglianza e di dichiarazioni di persone informate sui fatti) nei confronti dell'uomo, che, approfittando della distrazione del denunciante, si appropriava della sua borsa, contenente attrezzi da lavoro, del valore di circa 1.500 euro che, successivamente, veniva rinvenuta nel corso di una accurata perquisizione nell'abitazione del deferito. Al termine delle formalità di rito la borsa contenente tutti gli attrezzi veniva restituita al legittimo proprietario.