Minacce di morte ad Alessia Savo. L'ex sindaco di Torrice, ieri, intorno all'ora di pranzo, ha trovato due biglietti scritti a mano e in stampatello. Pezzi di fogli a righe collegati a una pietra lanciati direttamente nel giardino di casa a Frosinone. A trovare per prima i biglietti, ci dice, è stata la madre. In uno di questi biglietti la scritta: «Ti troverò e ti ucciderò stanotte». Savo, successivamente, si è recata nella caserma dei carabinieri per sporgere denuncia. Indagini in corso. Attraverso Facebook l'ex primo cittadino, poco dopo le 15 di ieri, ha scritto, allegando la foto dei biglietti.

«Appena lanciati dentro casa mia. Oggi una giornata particolare. Nei giorni scorsi minacce verso i miei bambini con frasi irripetibili da parte di persone a me note». Alessia Savo è stata primo cittadino di Torrice fino al 2018. Raggiunta telefonicamente non esclude un possibile collegamento tra le minacce e «l'attività per il lavoro svolto da sindaco in contrasto all'inquinamento ambientale e all'abusivismo edilizio». Inoltre, sottolinea il fatto che «le minacce ricevute non mi hanno spaventato. Penso in primo luogo alla sicurezza dei miei bambini». Moltissimi, anche attraverso il social network, i messaggi di solidarietà e vicinanza ricevuti da Alessia Savo che, un paio di mesi fa, ha aderito alla formazione politica di Fratelli d'Italia.

Precedentemente in occasione delle ultime elezioni regionali, aveva concorso per il ruolo di consigliere regionale nella lista Lega. Le oltre 4.200 preferenze (prima nella lista del Carroccio), però, non le erano bastate per uno scranno alla Pisana.
Messaggi di solidarietà, ieri, da conoscenti e amici. Così come da esponenti politici. «Sono stati davvero tanti - ci spiega Alessia Savo. E provenienti da diverse aree politiche. Questo è senz'altro un fattore importante perché ci sono molte persone che fanno politica nel senso più nobile del termine e questo si esprime anche attraverso la solidarietà e il rispetto che si porta anche a persone che hanno idee politiche diverse. Ho ricevuto conclude diversi attestati di stima, tra cui quello ricevuto da Fratelli d'Italia tramite il coordinatore cittadino del capoluogo».