Una notte come tante percorrendo la Casilina mentre si rientra da una serata con gli amici. All'improvviso accade l'imponderabile che nell'arco di pochi minuti diventa tragedia. E dramma per una famiglia intera. Alessandro Galassi di Ferentino è purtroppo l'ennesima vittima della strada.

La cronaca
La tragedia si è consumata nella notte tra venerdì e sabato. Ventotto anni, il giovane praticante avvocato, poco dopo le ore 2, alla guida della sua Polo stava facendo ritorno a casa, lungo la Casilina sud, al km 77, di fronte al caseificio Colleverde, a Ferentino. Qui all'improvviso ha perso il controllo dell'auto finendo fuori strada e schiantandosi contro il muro di cemento di una cunetta. Il giovane non ha avuto scampo. Troppo gravi le lesioni riportate nell'impatto. Il ventottenne è deceduto sul colpo, inutili i soccorsi dei sanitari del 118 prontamente giunti sul posto insieme ai carabinieri e ai vigili del fuoco. A loro è spettato il triste compito di estrarre il corpo del giovane intrappolato nell'auto completamente distrutta. Ai sanitari che hanno provato a rianimarlo non è rimasto altro da fare che constatarne il decesso.

La dinamica dell'incidente è in fase di ricostruzione da parte dei carabinieri della stazione di Ferentino e del nucleo operativo radiomobile della Compagnia di Anagni intervenuti per i rilievi. Sembra che nel frangente dell'incidente il tratto di Casilina fosse avvolto da una fitta nebbia che ha ridotto la visibilità. La salma del giovane avvocato è stata così trasportata nell'obitorio di Frosinone ed è stata posta a disposizione dell'a utorità giudiziaria. Sul luogo del drammatico incidente sono intervenuti l'ambulanza e l'automedica del 118, pattuglie dei carabinieri e i vigili del fuoco. Diversi automobilisti di passaggio, alla vista della Polo ridotta ad un ammasso di lamiere, si sono fermati o hanno rallentato per avere notizie del conducente.

Ieri mattina la terribile notizia della morte di Alessandro ha fatto il giro di Ferentino e della provincia, dove i genitori, gli avvocati Vincenzo Galassi (presidente dell'ordine forense di Frosinone) e Sonia Crociani, sono molti conosciuti. Tanti tra parenti, amici e colleghi dei genitori di Alessandro, saputo della tragedia, ieri mattina si sono recati in visita alla salma all'obitorio. Comprensibile, incommensurabile il dolore dei genitori e del fratello più piccolo, al cospetto della terribile tragedia che lascia affranti. Oggi pomeriggio, alle 15.30, nella chiesa di San Valentino a Ferentino, si svolgeranno le esequie dello sfortunato Alessandro.