Un incidente che ha fatto correre tutti… al cimitero, dove c'era appena stato l'impatto tra due auto. Tanta la paura per le condizioni dei due coinvolti, soprattutto per l'anziano di Aquino padre di Massimo Terelle, 48 anni sergente maggiore dell'esercito italiano di stanza al Rav di Cassino, morto improvvisamente martedì. L'uomo è stato trasportato in eliambulanza all'ospedale Umberto I di Roma.
Invece non ha riportato ferite gravi l'altra persona coinvolta, il primario del pronto soccorso di Cassino Ettore Urbano, tra i primi a prestare soccorso all'anziano.
È proprio il dottore a dare aggiornamenti sulle proprie condizioni: «Voglio tranquillizzare i tanti amici sulle mie condizioni di salute a seguito dell'incidente stradale di oggi pomeriggio. Sto bene, grazie. Sono vicino all'altra persona coinvolta che al momento è ricoverato a Roma. Peraltro un carissimo amico, colpito da un gravissimo lutto in famiglia. Sono vicino a lui e alla sua famiglia sul piano umano e professionale. Gli auguro una pronta e completa guarigione».

Un forte impatto che ha attirato l'attenzione delle persone che erano all'interno del cimitero. Poco dopo le 17.30 c'è stato un grave incidente vicino al cimitero di Aquino. Coinvolto il primario del pronto soccorso di Cassino, Ettore Urbano, e il padre del sergente Massimo Terelle di Aquino scomparso improvvisamente nei giorni scorsi. Due le macchine coinvolte una Mercedes Classe C e una Fiat Punto. Ad avere la peggio l'uomo di Aquino a bordo della Punto, per lui è servito l'intervento di una eliambulanza che è atterrata in un vicino campo. Sul posto i vigili del fuoco e i carabinieri della stazione di Aquino per effettuare i rilievi del caso e ricostruire la dinamica dell'incidente.

di: Antonio Renzi