Finalmente in funzione le telecamere installate in numerosi punti della città e delle periferie. Un segnale forte quello che giunge dall'amministrazione Natalia riguardo la sicurezza. Ieri mattina la ditta incaricata ha formalmente comandato l'accensione di ben 50 telecamere, che terranno d'occhio punti nevralgici dell'intero territorio, soprattutto strade di accesso e incroci importanti. Venticinque sono gli apparecchi già esistenti revisionati e restaurati, altrettanti quelli nuovi di zecca ed appena installati.

Il consigliere delegato Umberto Quarmi (Lega di Salvini premier), confida come «Oltre alla sostituzione delle telecamere esistenti che erano non funzionanti, le altre zone oggi servite sono: località Finocchieto incrocio e davanti scuola; incrocio V.le Regina Margherita; via degli Orti; via Vittorio Emanuele incrocio via Bagno; via Garibaldi incrocio Leonello Belli che guarda verso Via della Valle; località San Bartolomeo ingresso; località San Filippo chiesa e scuola; località Tufano scuola; località Pantanello scuola; parcheggio Piscina Arcazzi; piazza Innocenzo III; piazza Giovanni Paolo II; parco della Rimembranza".

Un servizio importante, essenziale, che aumenta la sicurezza; le immagini possono essere visionate dal comando della polizia locale e la collaborazione degli agenti del comandante Parretta con il comando dei carabinieri, è sicuramente ben augurante.