La polizia stradale di Frosinone intensifica i controlli. L'attenzione è rivolta soprattutto a stroncare il fenomeno di chi guida senza copertura assicurativa. E nell'ambito di tale attività è capitato un paio di volte di segnalare irregolarità nei confronti dei mezzi di soccorso che avrebbero dovuto trainare l'auto sanzionata. A seguito delle disposizione emanate dal ministero degli Interni, la sezione di polizia stradale di Frosinone, coordinata dal dirigente Stefano Macarra, ha previsto l'intensificazione sul territorio dei servizi per prevenire e reprimere i comportamenti non rispondenti alle norme del codice della strada in modo da favorire il regolare flusso veicolare sulle arterie autostradali e di viabilità ordinaria.

Le pattuglie della polstrada impegnate su tutto il territorio ciociaro hanno rilevato, tra le altre, alcune infrazioni relative alla mancata copertura assicurativa obbligatoria che prevede il sequestro amministrativo del mezzo. In due diversi controlli, emergeva anche l'irregolarità dei carri-soccorso intervenuti per un recupero, a loro volta sanzionati poiché risultati sprovvisti della regolare revisione periodica. Nell'ambito dei controlli sui bus impiegati nelle gite scolastiche, è stata ritirata la patente ad un conducente in quanto si poneva alla guida senza aver inserito il previsto disco cronotachigrafo che consente di verificare alle forze di polizia sia la velocità tenuta che il rispetto dei tempi di guida e di riposo del conducente.