Episodio misterioso l'altra notte. Da una moto in transito sono stati esplosi dei colpi di pistola all'indirizzo di una vetreria di via Fabi, nella parte bassa del Capoluogo. Sul caso, su cui vige il massimo riserbo, stanno indagando carabinieri e polizia.

L'allarme è scattato poco prima delle 22. La segnalazione giunta al 112 indicava il passaggio di una moto dai colori bianco e rossi a bordo della quale c'erano due persone con il casco. Uno di questi avrebbe esploso dei colpi di pistola all'indirizzo della vetreria, mandando in frantumi un vetro.

Dato l'orario nell'attività commerciale non c'era nessuno, per cui non si è registrato alcun ferito, ma solo il danneggiamento della vetrata. Sul posto sono arrivati sia carabinieri che polizia. Avviate le prime indagini per ricostruire l'episodio. Subito l'area è stata circoscritta per cercare di trovare sul posto eventuali tracce utili per risalire all'arma che ha sparato e, di conseguenza, agli autori del gesto.

Un gesto che, al momento, appare senza spiegazione. Inutili, infatti, sono risultate le ricerche della moto. Sicuramente saranno acquisite le immagini delle telecamere della zona per vedere se la moto nel percorso di avvicinamento o di fuga è passata sotto l'occhio elettronico.

Si indaga a 360 gradi per ricostruire l'episodio e capire cosa ci sia dietro se una minaccia o una vendetta. Al momento però nessuno si sbottona. Gli accertamenti sono proseguiti anche nella giornata di ieri e andranno avanti nei prossimi giorni. Il gesto non viene, comunque, sottovalutato. Per questo, al momento, si sta scandagliando in tutte le direzioni per capire chi sono gli autori ma anche chi fosse l'obiettivo e quale l'intento