Sora- Genitori non soddisfatti della pulizia della scuola. Una di loro spiega perché: «Sono la mamma di due bambini che frequentano sia la primaria che la scuola dell'infanzia del secondo istituto comprensivo. Prima di tutto preciso che ad oggi, lunedì 20 maggio, i termosifoni risultano spenti e le aule sono gelide a causa del protrarsi del freddo anomalo di questi giorni, quindi non è vero che il sindaco si è attivato per la loro riaccensione. Fatto ancora più grave è che aule e bagni risultato ancora oggi sporchi, pare anche privi di sapone per le mani, nonostante siano stati acquistati da noi mamme all'inizio dell'anno scolastico. I miei figli hanno contratto, in tempi diversi, ma comunque negli ultimi due mesi, un'infezione batterica che stiamo ancora curando. Tale batterio è stato sicuramente contratto a scuola, visto che non fanno attività extra scolastiche e di pomeriggio sono in casa con me. Anche altri bambini hanno avuto problemi legati allo sporco. Attendiamo un incontro con la preside Montesano».

Diversa la versione fornita sul riscaldamento delle aule dal consigliere Lino Caschera, ha assicurato che i termosifoni sono stati accesi in tutte le scuole materne a metà della scorsa settimana e mai spenti.

La dirigente scolastica Montesano ieri mattina ci ha accompagnato nelle aule della scuola "Ruggeri" rimarcando come la situazione non sia affatto d'emergenza. «L'edificio è pulito e, come spiegato dalle insegnanti, il sapone è nelle classi per essere utilizzato all'occorrenza -spiega la preside- Certo, servirebbe una idropulitrice per una pulizia straordinaria e approfondita. Già ho ricevuto un gruppo di genitori nelle scorse settimane. Anche la scuola ha acquistato i prodotti per la pulizia, consegnandoli alle lavoratrici della ditta esterna incaricata».