Raffica di furti nella periferia cepranese. Ladri scatenati rubano a Campo Uccelli, via Caragno e via Ristrette. Dopo qualche settimana di tregua, è ripresa l'ondata di furti nei quartieri periferici. La banda intorno a mezzanotte, fra lunedì e martedì, ha preso di mira prima le abitazioni di Colle Uccelli, poi si è spostata attraverso una via interna verso il casello autostradale, svaligiando una villetta di via Ristrette e infine ha puntato una casa di via Caragno di fronte al casello autostradale.

Nelle tre abitazioni di Colle Uccelli i ladri hanno fatto solo danni materiali: portoni blindati e inferriate scardinati, infissi divelti, ma i rumori hanno risvegliato i padroni di casa che li hanno messi in fuga. Nella casa di via Ristrette sono entrati in azione dopo le due.

Si sono introdotti al piano terra della villetta dopo aver divelto le inferriate poste a protezione del portone, in casa non c'era nessuno per cui hanno agito in tranquillità mettendo tutto a soqquadro. tranquillamente sono entrati Poi sono passati al primo piano dove sono entrati da una finestra del retro, ma il proprietario si svegliato per cui si sono dati alla fuga portando via comunque un bottino del valore di circa duemila euro tra oro e contanti, pesante il bilancio dei danni.

Prima di fuggire sull'A1 sono entrati in un'altra casa, anche qui hanno preso oro, messo a soqquadro una stanza e, al risveglio dei proprietari, si sono dati alla fuga. L'altra notte, nuovo allarme a Campo Uccelli, ma il "tam tam" su whatsapp dei residenti ha evitato il peggio. La banda si è così spostata verso l'autostrada entrando in due abitazioni con le immaginabili conseguenze