Lavoratore a nero denunciato e 1.500 euro di multa per il titolare di un ristorante. É successo a Cervaro dove i carabinieri della compagnia di Cassino, insieme al personale del Nas di Latina, nei giorni scorsi hanno effettuato un controllo in un ristorante del posto.

Durante i controlli hanno denunciato un ventiquatreenne di nazionalità Bengalese, residente a Castrocielo, per truffa e "Indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato": il giovane, alla vista dei militari, aveva tentato di allontanarsi per non farsi identificare in quanto - secondo le accuse - stava lavorando a nero.

Inoltre, i carabinieri hanno appurato che, anche nei giorni precedenti al controllo, il giovane era stato impiegato "in prova a nero" nello stesso esercizio percependo 120 euro in contanti. Ma stava incassando anche la Naspi (disoccupazione Inps). Invece il proprietario è stato multato per 1.500 euro per aver assunto personale in prova a nero.