Il tempo uggioso viene contrastato dai colori, rosso e bianco in prevalenza. Ci sono centinaia di presenti che attendono - in questi minuti - l'arrivo dei presidenti della Repubblica di Italia e di Polonia. Insieme parteciperanno alle celebrazioni del giorno della "liberazione" di Montecassino grazie al II corpo d'armata polacco. E proprio in onore di quei caduti per la libertà che si sta per dare inizio a cerimonie commemorative dall'alto valore simbolico. Tanti i veterani ma anche i cittadini d'Europa giunti in queste terre per tutti gli appuntamenti del settantacinquesimo anniversario dalla battaglia di Montecassino, tra le più importanti del secondo conflitto mondiale. Sul posto anche la figlia del generale Anders che portò quel glorioso esercito a riconquistare l'avamposto dell'abbazia e a permettere agli alleati la risalita dell'Italia.