Ha atteso che le mamme scendessero dalle loro auto, alcune trafelate e in perenne ritardo accanto a quelle già lì da qualche minuto. Mentre le donne accompagnavano i loro bimbi a scuola, ha aperto la portiera di una delle vetture lasciate a pochi passi dall'istituto e ha preso di mira la borsa sistemata sul lato del passeggero. Quindi, una volta arraffato il portafogli, ha alzato lo sguardo e ha incrociato quello della vittima. Pochi istanti per capire che l'unica cosa da fare era la fuga. E ha iniziato a correre. E più lui correva, più la mamma urlando e intimandogli di fermarsi aumentava il passo. Anzi, lo rincorreva con tutto il fiato che aveva in gola, cercando di evitare persone e auto in sosta lungo via Marconi.

L'inseguimento iniziato davanti alla scuola primaria di San Silvestro, è proseguito per diversi metri. Nella folle corsa, il ladro (facendo capolino all'interno di un cortile) ha gettato il portafogli in un cassonetto dopo aver arraffato circa 40 euro, cercando la salvezza a bordo della sua auto. Ma non ha messo in conto la forza (e la rabbia) della mamma derubata.

Le indagini
Come ricostruito dagli agenti della Squadra volante del Commissariato di Cassino coordinato dal vice questore Raffaele Mascia per l'uomo, un settantaduenne di Cassino, quella non era neppure la prima volta. Esattamente un mese fa, infatti, era stato sorpreso a razziare all'uscita di scuola le borse nelle auto di altre mamme. Era stato sorpreso dalla polizia e denunciato per furto e resistenza a pubblico ufficiale. Ieri un epilogo ancor più grave. La vittima, con grande coraggio, si è posizionata davanti alla vettura del pensionato e ha fisicamente impedito che si allontanasse. L'uomo, cercando di farsi strada, l'ha urtata sempre secondo quanto accertato dalla polizia così che da furto ora la contestazione a suo carico è divenuta quella di rapina.
Una guardia giurata libera dal servizio, che ha notato la scena, ha infilato il braccio nel finestrino della vettura, spegnendo il motore mentre la pattuglia, allertata da altre mamme, era giunta in poco tempo sul posto. L'uomo è stato arrestato e sottoposto alla misura dei domiciliari in attesa della direttissima.