Apprensione per le condizioni del giovane precipitato dai piani superiori dell'ospedale di Sora nella giornata di martedì. Il giovane di 23 anni è stato vittima di un infortunio sul lavoro e viste le sue condizioni gravi si è deciso il trasferimento in eliambulanza all'Umberto I di Roma. Il ragazzo, dipendente di una ditta esterna, una cooperativa di Anagni, incaricata di effettuare alcune verifiche strutturali allo stabile, martedi pomeriggio era al lavoro all'ospedale Santissima Trinità. Sembrerebbe caduto da uno degli oblò o lucernario presenti nel perimetro del complesso ospedaliero.

L'operaio, dopo il volo che l'ha portato ad impattare violentemente sul terreno intorno alle ore 17, è stato immediatamente soccorso e stabilizzato al pronto soccorso di Sora. Date le sue condizioni è stato trasferito all'Umberto I di Roma. I familiari, gli amici ed i colleghi pregano affinché l'infortunato possa superare la attuale crisi e guarire dalle lesioni riportate. Sull'accaduto vige il più stretto riserbo, per la riservatezza che il caso merita. Intanto le indagini vanno avanti da parte dei tecnici del servizio prevenzione sicurezza ambienti di lavoro, dato che l'Asl ha attivato una commissione interna per verificare i fatti e ricostruire con esattezza la dinamica dell'incidente.