Le "bollette pazze" arrivate nei mesi scorsi dal consorzio di bonifica Valle del Liri non saranno iscritte a ruolo e, attualmente, permane la sospensione. È quanto emerso dall'incontro che si è svolto ieri mattina tra il sindaco Rotondo, l'assessore Carnevale e il commissario dei consorzi di bonifica, Stefania Ruffo. Intanto, però, è questo quest'ultima a intervenire su quanto affermato negli ultimi giorni dall'assessore Katiuscia Mulattieri.

La replica
Nei giorni scorsi l'assessore Mulattieri era intervenuta sulle bollette del consorzio di bonifica affermando di aver preso informazioni in merito. Ma proprio su questo punto è intervenuto il commissario Ruffo che ha precisato: «Pur ribadendo la mia convinta disponibilità alla piena collaborazione con gli amministratori dei Comuni consorziati, mi corre l'obbligo di puntualizzare di non aver recentemente promosso o partecipato ad alcun incontro, sul territorio, che avesse all'ordine del giorno la trattazione dei ruoli emessi recentemente dal Consorzio di Bonifica della Valle del Liri». E, in merito alle dichiarazioni della Multattieri, ribatte che «emerge una ricostruzione parziale contenente circostanze o affermazioni in alcun modo riconducibili all'ente consortile, né alla sottoscritta, peraltro unico soggetto titolato, in forza dell'incarico commissariale, a rilasciare all'occorrenza, nelle modalità e nelle sedi opportune, dichiarazioni pubbliche nel merito di qualsivoglia attività, atto o provvedimento del consorzio Valle del Liri. Con l'occasione, rinnovo la mia piena disponibilità, umana e istituzionale, all'incontro e al confronto con gli amministratori locali e con le organizzazioni di rappresentanza dei consorziati nella consapevolezza del ruolo strategico che il Valle del Liri riveste per la produzione e l'economia del comprensorio di competenza».

L'incontro
E proprio ieri mattina si è svolta una riunione con il sindaco Rotondo e l'assessore Carnevale. Un incontro istituzionale dove è stato confermato che le bollette non saranno iscritte a ruolo le bollette e che, permane la sospensione. «Quello che c'è stato al consorzio di bonifica è stato un proficuo incontro di collaborazione dove il commissario, la dottoressa Ruffo, si è mostrata molto disponibile -ha affermato il sindaco Anselmo Rotondo- Ci ha confermato che il consorzio non iscriverà a ruolo le bollette. Sono stati programmati, e partiranno tra qualche settimana, incontri intercomunali per reperire le istanze e migliorare il rapporto tra Comuni, consorziati e consorzio. Esprimo soddisfazione per il clima di collaborazione instaurato e ringrazio la dottoressa Ruffo».