Risposte allo stress. È il titolo del convegno sul sistema neurovegetativo che vede medici e osteopati collaborare.
L'appuntamento è per sabato 1° giugno dalle 8.40 alle 18 allo Sheraton golf hotel di Roma. L'evento, che prevede crediti Ecm, interesserà ortopedici, fisiatri, neurologi, otorini laringoiatri, dentisti, medici di base e dello sport, reumatologi, osteopati, fisioterapisti, laureati in scienze motorie e infermieristiche. Ad intervenire una decina di relatori, tra cui grandi nomi dell'osteopatia italiana come Cravotto e Gussoni.

L'obiettivo è esporre concetti e filosofie di trattamento ai fini di amalgamare il lavoro d'equipe svolto tra medico e osteopata.
Tra i relatori ci sarà anche l'osteopata frusinate Umberto Bosone che interverrà sul "sistema neurovegetativo stress e trauma". «Il trattamento osteopatico dice Bosone ha letteralmente potenziato il trattamento del fisioterapista classico, permettendo risultati più concreti sia sul dolore cronico sia sui trattamenti post chirurgici. In un'epoca dove il marketing sanitario pare essere diventatopiù importante della risoluzione della patologia, la fisioterapia e l'osteopatia se praticate con cura non conoscono società ed accordi commerciali. Inoltre la qualità in ogni branca sanitaria non dovrebbe conoscere addetti al marketing».