Tra la fine di giugno e la prima decade di luglio si aprirà l'atteso cantiere nel Rione Napoli: riqualificazione dell'area, campo da mini golf, giochi per bambini, impianto di videosorveglianza, nuovo asfalto, rifacimento della segnaletica e, punta di diamante, la realizzazione della scuola innovativa firmata dall'architetto Renzo Piano. Giovedì pomeriggio l'amministrazione De Donatis ha chiamato a raccolta i cittadini per fare il punto sul piano di restyling del quartiere.

Una nutrita platea, con don Paolo Galante in prima fila, ha accolto gli amministratori che hanno assicurato che in estate i lavori programmati cambieranno volto a piazza XIII Gennaio.
L'incontro, al quale hanno preso parte anche gli assessori Silvia Ucciero e Sandro Gemmiti e i consigliere Lino Caschera e Francesco De Gasperis, è stato aperto dal delegato ai lavori pubblici Massimiliano Bruni che ha ripercorso le tappe, non sempre in discesa, che hanno portato a realizzare il progetto di riqualificazione del popoloso quartiere.

Non è mancato un pizzico di commozione, testimoniata davanti ai presenti, quando Bruni ha fatto riferimento a pressioni esterne che hanno tentato di ostacolare e schernire il lavoro del consigliere, colpendolo non solo sotto l'aspetto politico ma anche umano e familiare. «Dopo le verifiche legate all'aggiudicazione dell'appalto -ha detto Bruni- finalmente partirà il cantiere, tra la fine di giugno e la prima decade di luglio. Ringrazio i residenti del Rione Napoli per la vicinanza che hanno mostrato: insieme tagliamo questo importante traguardo».

Soddisfatto dell'incontro il sindaco Roberto De Donatis: «Il primo lavoro è quello di riqualificazione di una parte di piazza XIII Gennaio. Abbiamo visto negli occhi della gente che ci ha accolto nella sala parrocchiale di San Giuseppe Artigiano tutta l'attesa per questa operazione. È emersa una voglia di riscatto dai cittadini che da troppo tempo attendono opere di riqualificazione. È anche imminente l'inizio del cantiere più importante, non solo per la città di Sora: quello del progetto della scuola innovativa di Renzo Piano. Per la cittadella della scuola, nell'area dell'ex Tomassi, ci sono degli imprenditori interessati, ma lì ci vorrà più tempo». E per salutare i cittadini del rione dopo l'incontro, la giunta ha offerto una gustosa merenda.