E' Daniele Arduini il 19enne trovato senza vita questa mattina all'interno del parcheggio multipiano di viale Mazzini a Frosinone. Il giovane di Torrice è finito a terra dopo un volo di decine di metri. Una vicenda che con il passare delle ore si tinge di giallo. 

I carabinieri sono al lavoro per cercare di ricostruire cosa sia accaduto negli ultimi istanti di vita di Daniele. Nessuna pista è esclusa, a partire da quella del gioco finito male che si sarebbe fatta strada nelle ultime ore. 

Daniele Arduini, infatti, potrebbe aver compiuto quel fatale salto per un gioco estremo, il Parkour. Un'ipotesi questa che non ha ancora trovato conferme ufficiali. Gli investigatori non si sbilanciano e ogni ipotesi è al vaglio. 

Tante le ipotesi che si stanno facendo largo in questi momenti sulla tragica morte di D.A., il 19enne trovato senza vita nel parcheggio multipiano di viale Mazzini a Frosinone. Da alcune indiscrezioni, tutte da confermare, non si esclude che il giovane possa essere rimasto vittima di un folle gioco, il Parkour. Il Parkour prevede, in sostanza, di lanciarsi da altezze elevate senza alcuna protezione. Un gioco che sfida la morte e del quale il 19enne potrebbe essere rimasto vittima. Ma l'indiscrezione non è ancora stata confermata da fonti ufficiali. 

Ciò che è certo è che il 19enne è morto finendo al suolo dopo un volo di decine di metri che non gli ha lasciato scampo. Al momento i carabinieri del comando provinciale di Frosinone indagano per ricostruire cosa sia accaduto e nessuna ipotesi è esclusa. Da quella del gioco finito male, all'ipotesi del suicidio, a quella dell'incidente, tutte le piste restano aperte. 

I carabinieri hanno transennato l'area e stanno effettuando i rilievi con i colleghi della scientifica. 

di: La Redazione

Choc a Frosinone dove nella tarda mattinata, nel parcheggio multipiano della città, è stato rinvenuto il cadavere di D.A., un ragazzo di 19 anni di Torrice. A lanciare l'allarme un passante. Secondo le primissime indiscrezioni, il corpo del ragazzo sarebbe stato trovato riverso a terra alla base del multipiano, nella tromba interna. 

Sul posto sono immediatamente intervenuti i carabinieri del comando provinciale di Frosinone che hanno avviato le indagini per capire cosa sia accaduto negli ultimi istanti di vita del 19enne e, soprattutto, per risalire alle cause del decesso. Al momento nessuna pista è esclusa. Diverse le ipotesi al vaglio, da quella dell'incidente a quella del gesto volontario. 

di: La Redazione