Avvistato un orso a Colle Borano. Numerosi lettori del sito "Acuto Sport News" hanno comunicato e poi confermato l'avvistamento di un esemplare nella località lungo la provinciale Anagni-Acuto. Già al primo avvistamento sarebbero stati informati i carabinieri. Se è vero che una persona può sbagliare, trattandosi di più segnalazioni c'è da ritenere credibile quanto riferito dal sito. L'orso è un animale schivo e prudente e normalmente si tiene alla larga da luoghi abitati o percorsi da automezzi. La cosa più probabile è che si tratti di un orso bruno proveniente dal Parco nazionale d'Abruzzo.

Al risveglio dal letargo, l'orso potrebbe non accontentarsi delle modeste proteine provenienti da bacche e radici e il desiderio di carne fresca (cinghiali, pecore, capre, puledri) potrebbe averlo spinto verso valle. Nei giorni scorsi erano stati avvistati dei lupi e due giovani pastori di Acuto avevano denunciato l'aggressione avvenuta a danno dei loro greggi, con decine di capi ferocemente dilaniati. E se in qualche caso il predatore fosse stato un orso? Il timore di trovarsi di fronte un lupo ha portato gli allevatori a rivedere il loro modo di comportarsi.

Se si allarga la paura per la eventuale presenza di orsi, la situazione potrebbe peggiorare. L'avvocato Massimiliano Necci, con studio ad Anagni ed Acuto, è stato investito del compito di redigere quanto occorre per la formazione di un comitato di difesa allevatori. Lo stesso professionista è stato avvicinato per interessarsi del nuovo, preoccupante fenomeno.