Ieri a Ferentino personale del locale Comando Stazione Carabinieri, al termine di specifica attività info-investigativa, ha denunciato alla competente A.G. un 38enne, residente in Sicilia ( già gravato da reati specifici) poiché resosi responsabile del reato di "tentata truffa", perpetrata con l'artifizio della cosiddetta tecnica dello "specchietto".

Gli accertamenti posti in essere dagli operanti hanno permesso di identificare e raccogliere univoci e concordanti elementi di colpevolezza nei confronti dell'uomo che, lo scorso 23 aprile, nel centro di Ferentino, mediante la simulazione della rottura dello specchietto retrovisore del proprio veicolo, ha indotto un anziano del luogo a presentare denuncia del danno alla propria assicurazione.