Riapre domani uno dei luoghi religiosi più importanti e frequentati del Lazio e del Centro Italia dedicato alla venerazione della Santissima Trinità. Come da tradizione, sarà la comunità di Vallepietra, alle 8.30, in processione con il rettore del santuario monsignor Alberto Ponzi, ad aprire la porta del santuario dando il via ufficialmente alla stagione di pellegrinaggi.

Dopo l'apertura della porta tutte le compagnie entreranno una ad una nel santuario attraversando la Porta della Misericordia, aperta proprio in occasione dell'anno della misericordia.
Sono attesi migliaia di pellegrini per l'apertura del santuario. Alle 10.00 ci sarà la solenne concelebrazione eucaristica presieduta dal vescovo della diocesi di Anagni Alatri Lorenzo Loppa.
La riapertura del santuario sarà anche l'occasione per ricordare quanto avvenne a Vallepietra il primo maggio 1944, quando soldati tedeschi in ritirata da Cassino minacciarono di fucilare numerosi abitanti del paese se non fosse stato loro rivelato il luogo dove si nascondevano alcuni partigiani.