La scorsa notte, il personale del Commissariato di P.S. di Sora ha arrestato una trentanovenne sorana per il reato di furto. Intorno all'una e mezza alla Sala Operativa è giunta la chiamata di una persona che riferiva di aver subito un furto all'interno di un locale di Viale San Domenico nel quale si era intrattenuta per trascorrere la serata. La pattuglia della Volante, giunta prontamente sul posto, ha preso contatto con la derubata, una donna sorana, la quale ha riferito che, approfittando del fatto fosse intenta a ballare, qualcuno si era impossessato della borsa e del giubbino che aveva lasciato vicino una cassa acustica.

Gli agenti, dopo aver ascoltato alcuni presenti, hanno ricostruito che poco prima una donna, nota per i suoi numerosi precedenti, fosse all'interno del locale da ballo proprio nella zona dove erano gli oggetti rubati. E da non molto si era allontanata repentinamente. Pertanto, i pattuglianti si sono messi sulle tracce della stessa con esito fruttuoso. La donna è stata intercettata poco dopo non lontano dal luogo del furto ed accompagnata in Commissariato dove, di seguito a perquisizione personale, sono stati rinvenuti addosso alla stessa alcuni oggetti personali di proprietà della persona derubata. La trentanovenne, su disposizione del PM. di turno della Procura della Repubblica di Cassino, è stata arrestata e posta ai domiciliari a disposizione dell'A.G..