Maltrattamenti in famiglia, ma questa volta la vittima è un cinquantottenne. L'uomo infatti, dopo l'allontanamento dal suo nucleo familiare, ha subito dal settembre 2017 in più circostanze insulti, minacce e aggressioni fisiche da parte della sua ex moglie di sessanta anni e di suo figlio di ventitrè. Ecco che esasperato si è rivolto ai carabinieri della locale Stazione presentando una querela.

E ieri dopo una indagine su quanto affermato dall'uomo i militari, coordinati dal tenente De Lisa, hanno denunciato per i reati di "maltrattamenti in famiglia", la 60enne e il 23enne, quest'ultimo già con precedenti. Gli accertamenti dei carabinieri infatti hanno permesso di raccogliere inconfutabili elementi di colpevolezza a carico dei due, responsabili da settembre 2017 di appunto maltrattamenti, insulti, minacce e aggressioni.

La vita dell'uomo era diventata così un incubo e per questo ha chiesto aiuto ai carabinieri. Una storia che desta clamore vista la sua narrazione con vittima in questo caso un uomo persequitato dalla sua ex e da suo figlio.