Una domenica di Pasqua macchiata di sangue. Avevano trascorso la festività con amici, intorno alle 17 sono risaliti sulla moto. Un pomeriggio tranquillo, mentre in tanti erano ancora attorno alla tavola per il lungo pranzo pasquale, si è trasformato in una tragedia che ha sconvolto diverse comunità. Intorno alle 17.30, in via Casilina a Ferentino, vicino all'ex ristorante Primavera, si è verificato un incidente mortale.

Coinvolti una moto e un'auto. A terra due motociclisti. Per Yuri Simoni, 28 anni, di Giuliano di Roma, non c'è stato nulla da fare. È morto sul colpo. Trasportata con l'eliambulanza a Latina, in codice rosso la ragazza, 29 anni, di Frosinone. Ha dovuto fare ricorso alle cure dei sanitari anche il conducente della Fiat 126, un settantenne di Ferentino. I funerali di Yuri si terranno oggi pomeriggio alle 16 nel Santuario Madonna della Speranza a Giuliano di Roma. La dinamica dell'incidente è al vaglio dei carabinieri della stazione di Ferentino.

La ricostruzione
Un forte rumore ha attirato l'attenzione di diversi cittadini che erano in casa per la festività di Pasqua. Usciti in strada, hanno visto due persone a terra, oltre a un'auto e a una moto poco distanti. Una scena agghiacciante anche per gli automobilisti in transito. Subito hanno capito la gravità della situazione. Hanno contattato il 118. Sul posto si è portato il personale medico, ma per il ventottenne Yuri Simoni a nulla sono serviti i soccorsi.

Il suo cuore aveva già cessato di battere. Ferite gravi per la ragazza che viaggiava con lui. I medici hanno disposto per la ventinovenne il trasferimento all'ospedale di Latina dove è stata ricoverata in codice rosso. Condizioni meno preoccupanti per il ferentinate, accompagnato con un'ambulanza allo "Spaziani" del capoluogo.

La dinamica è al vaglio dei carabinieri che hanno effettuato i rilievi per ricostruire quanto accaduto. Poco dopo la tragedia sono arrivati, inoltre, alcuni familiari della vittima. Dolore immenso e incredulità per quanto accaduto al loro caro. Yuri era molto conosciuto e stimato. Un ragazzo dal cuore grande, sempre disponibile, gentile. Così lo ricordano i suoi amici e parenti. Sconvolta non solo la comunità di Giuliano di Roma, ma anche di Sgurgola, di Anagni, Patrica e Alatri dove vivono alcuni parenti, amici e colleghi di lavoro. Yuri era dipendente in una azienda nella città dei Papi.

Morte Yuri: il dolore e il ricordo 

Un figlio, un fratello, un amico davvero speciale. Sempre sorridente, disponibile, dal cuore grande, con cui era piacevole scambiare quattro chiacchiere. Così gli amici, i parenti e i colleghi di lavoro, ricordano Yuri Simoni, il ventottenne di Giuliano di Roma vittima di un incidente domenica scorsa a Ferentino. I tanti che oggi si ritroveranno nel Santuario Madonna della Speranza per portare al ragazzo l'ultimo saluto e stringersi attorno ai genitori e alle sorelle.

«Ricordo ancora le lunghe chiacchierate, ragazzo speciale sempre con il sorriso; non ti dimenticheremo mai amico mio, sei nei nostri cuori e ci resterai per sempre; ci mancherai tantissimo Yuri». Questi alcuni post sui social. Come accade spesso in queste circostanze, tanti amici e parenti, affidano parole di dolore, e il loro ricordo, su Facebook. E tanti i messaggi in memoria di Yuri di tutti coloro che lo hanno conosciuto.