È passato più di un anno da quando è stata fatta pubblicità sul sito istituzionale del comune di Isola del Liri della determina 146, quando è stato affidato, allo studio tecnico del geologo Emiliano Cinelli di Monte San Giovanni Campano, l'incarico per la relazione e quanto necessario per l'ottenimento dell'autorizzazione sismica relativa al montaggio della piattaforma elevatrice per disabili. Un passaggio fondamentale per l'abbattimento delle barriere architettoniche che rendono loro off-limits la galleria "Eustacchio Pisani". Incarico dal valore di quasi 3.000 euro, che trovava copertura nei fondi del Ministero dei lavori pubblici.

Ad oggi, l'espletamento delle pratiche burocratiche necessarie non si è ancora concluso e la galleria sembra essere ancora un cantiere chiuso al pubblico, quindi i disabili, in particolare una, Paola Bianchi, fanno da sé. Paola, che non vuole solo visitarla ma progetta anche di esporre delle opere d'arte, ha pensato bene di indire una colletta per l'acquisto di un montascale.

Uno strumento che, al bisogno, potrebbe essere usato per salire le scale senza la necessità di installazione. «Un'idea utile non solo per la galleria Pisani dichiara la signora Bianchi che potrebbe essere impiegato anche in altri luoghi pubblici inaccessibili alle persone diversamente abili. È per questo motivo che ho deciso di acquistarlo, al prezzo di circa 2.000 euro, chiedendo il supporto anche di quanti vorranno aiutarmi.

Step successivo, prima di poter finalmente ammirare la galleria e l'annessa terrazza sulla cascata grande, sarà fare una semplice richiesta di accessibilità, indirizzata all'ente». Un'idea per cui si è registrato il favore dell'opinione pubblica ed è già gara di solidarietà. La speranza della donna è dunque di realizzare il concetto di inclusione, importante per i diversamente abili, e che questa iniziativa possa essere di esempio.