Si è gettata della benzina sulla parte alta del corpo e si è data fuoco. Pesanti le ustioni riportate da una donna di 68 anni di Piedimonte San Germano che sabato sera, a poche ore dalla Santa Pasqua, ha rischiato di morire a causa delle gravi ustioni riportate dopo il terribile episodio.

A salvarla sono stati i suoi familiari che con prontezza hanno spento le fiamme, l'hanno caricata in auto e trasferita in ospedale senza perdere tempo. Alla base del gesto, sembrerebbero esserci alcuni problemi personali ma nessun litigio né tensione familiare.

Quando il marito ha visto la donna avvolta dalle fiamme, in cucina, è riuscito a mantenere la calma e a intervenire con celerità. Una volta spento il fuoco che l'avvolgeva, la pensionata è stata trasferita all'ospedale Santa Scolastica di Cassino in auto per non perdere neppure un istante.

I medici del Santa Scolastica hanno subito compreso la gravità della situazione: ustioni importanti nella parte alta del corpo, sul torace e sulle braccia soprattutto. Dopo i primi, necessari accertamenti nel nosocomio cittadino, è stato richiesto il trasferimento al Sant'Eugenio di Roma per le cure del caso.