C'è un orario definito per poter contattare gli operatori, ma il numero verde non funziona quasi mai, è occupato e sembra impossibile prenotare il ritiro dei rifiuti. I cittadini chiamano senza sosta ma non riescono ad ottenere risultati o risposte. Per ingombranti, rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche, sfalci e ramaglie dovrebbe essere attivo anche il servizio gratuito di ritiro a domicilio previa prenotazione al numero verde 800 086 508 o al numero 0776/402031 esclusivamente dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 12.00. Ma nessuno risponde e i cittadini devono fare i conti con il disagio.

Alcuni trasgrediscono alle regole e lasciano i rifiuti ovunque, soprattutto nelle aree verdi delle periferie, creando ulteriori criticità alla comunità. Un problema che non esisterebbe se ci fosse almeno l'isola ecologica aperta, un posto in cui poter deferire rifiuti speciali, ingombranti e simili. Molti si vedono costretti a chiamare il Comune peravere spiegazioni, suggerimenti o chiedere aiuto e così non è raro che dello smaltimento di alcuni rifiuti sene occupi proprio l'Ente. Di fatto però questo è un servizio previsto dalla ditta e le polemiche tra i cittadini non sono poche. Tante le segnalazioni da parte dei residenti.