Piccoli ma  significativi miglioramenti: da Roma arrivano buone notizie sulla bimba di 8 mesi coinvolta nello schianto avvenuto sulla Cassino-Sora sabato sera, in territorio di Belmonte Castello, a pochi passi dalla galleria Capodichino di Atina. Notizie positive che fanno tirare un sospiro di sollievo e che hanno fatto esultare le comunità di Gallinaro  - dove la piccola risiede - e di Atina (paese d'origine della famiglia materna). La bimba ha reagito bene all'intervento chirurgico di ieri e la ripresa sembra ora vicina. 
L'incidente 
L'impatto della Lancia Y su cui viaggiava la bimba e i suoi genitori, con una Suzuki - a pochi metri dall'ingresso della galleria Capodichino di Atina - è stato devastante: il bilancio, drammatico. Due morti e due feriti gravi nella Suzuki e l'intera famiglia di Gallinaro travolta in pieno. Un'operazione difficilissima, quella che ha permesso ai soccorritori di mettere in salvo la bimba - trasferita in eliambulanza a Roma nonostante le pessime condizioni meteo - e di soccorrere i feriti. La mamma e il papà sono finiti in ospedale a Cassino. Due dei quattro giovani cileni a bordo della Suzuki sono morti sul colpo, mentre gli altri due (loro connazionali) hanno riportato ferite importanti e sono stati trasferiti in ospedale. Complessa la ricostruzione della dinamica affidata ai carabinieri della Compagnia di Cassino. L'arteria è rimasta chiusa a lungo. Accertamenti in corso anche per capire a cosa servissero gli attrezzi trovati nella Suzuki.