Dopo il blitz della scorsa settimana allo Scalo, nuovi controlli e nuove denunce. La squadra mobile della questura e i carabinieri del comando provinciale di Frosinone hanno arrestato per spaccio A.D. 44 anni, originario della Campania, ma residente nel capoluogo.

Il provvedimento è scaturito all'esito di un'operazione scattata allorquando gli operanti hanno effettuato alcune perquisizioni domiciliari in due appartamenti di edilizia popolare. Hanno così recuperato: circa 30 grammi di cocaina all'interno di una caffettiera, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento nonché 740 euro in contanti. La persona residente nella casa è stata arrestata. Nel secondo appartamento, non occupato, sono stati trovati circa 200 grammi di cocaina e un bilancino di precisione. Entrambi gli immobili erano difesi con sistemi da ostacolare l'accesso delle forze di polizia come telecamere e porta a sbarre